fbpx

Influencer marketing nel 2021

Voiced by Amazon Polly

Il 2020 è stato un anno difficile per tutti soprattutto per le aziende che si sono dovute adattare ad una situazione mai vista prima fin ora. In questo post voglio mostrare i trend dell’influencer marketing per il 2021.

Le tendenze nell’influencer marketing coinvolgono: Aziende, Piattaforme e Creators.

In gioco c’è la credibilità di questo ramo del marketing che sta continuando a crescere nel nostro paese e nel mondo, nonostante la pandemia abbia reso più prudenti i marketer.

Anche nel 2021 Instagram è il social preferito per le attività di influencer marketing

Influencer marketing nel 2021
Influencer marketing: il 98% dei post trasparenti sono su Instagram

Piattaforme come Buzzole, analizzando le interazioni generate complessivamente dai post “trasparenti”, hanno riscontrato che il 98% delle attività di Influencer marketing sono su Instagram.

Anche quest’anno Instagram è il luogo preferito per le attività degli influencer. Infatti, su Instagram si sono concentrati il 94% dei post, mentre il 6% ha interessato Facebook.

Su Facebook il dato è sicuramente sottostimato perché il social network di Zuckerberg non permette di effettuare verifiche precise, per motivi di privacy.

I settori più trasparenti nell’influencer marketing

L’analisi dei settori che più hanno usato gli hashtag della trasparenza evidenzia che al primo posto abbiamo il settore la moda (abbigliamento e calzature, anche sportive) mentre al secondo la cosmetica (prodotti per la cura del corpo). 

Il terzo posto, che in passato era presidiato dal settore degli accessori, è occupato dalla tecnologia (elettronica di consumo).

A seguire il mondo dell’intrattenimento (tv, gaming), gli accessori (borse, orologi e gioielli), il beverage e il food. Il 2020 è stato un anno fortemente condizionato dalla pandemia, per cui le stagionalità che caratterizzano alcuni settori sono state un po’ annullate oppure si sono determinati dei picchi di attività anomali.

Il post con più engagement

Il post in lingua italiana che ha ottenuto più interazioni è stato quello pubblicato da Chiara Ferragni e sponsorizzato da Galbani.

Influencer marketing nel 2021
La sua cheesecake ottiene circa 614.000 interazioni.

Conclusioni

Le aziende non sono tutte uguali nel loro approccio all’Influencer Marketing, ce ne sono alcune più mature, talvolta sofisticate, ed altre ancora in fase di sperimentazione.

Ciò nonostante, c’è una spietata ricerca della qualità che le accomuna, e che per riuscire a differenziarsi bisogna puntare alla costruzione di vere e proprie relazioni professionali con i creator.

Se da un lato le aziende preferiscono lasciare che gli influencer siano liberi nella creatività della comunicazione dei messaggi aziendali, dall’altro sentono sempre di più la necessità di avere maggior controllo su tutto il processo dell’Influencer Marketing, partendo dalla scelta degli influencer, alla possibilità di approvare il contenuto, fino alla misurazione.

L’Influencer Marketing è utile per perseguire obiettivi di awareness. Sempre più frequentemente le aziende chiederanno ai creator di veicolare azioni di business misurabili (drive to store e vendite).

ajax-loader

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza utente. Assicuriamo che non corri alcun rischio con essi, ma se vuoi puoi disabilitarli.