Elaborare un calendario ed un piano editoriale per i social non è un compito facile. Ma ogni like, tweet, risposta, pin, condivisione e commento devono essere dettati da un piano dettagliatamente studiato per raggiungere determinati obiettivi.

Potrebbe sembrare complicato ma se si dedica del tempo a creare un piano di comunicazione completo, il resto sarà tutto più facile.

Che cos’è un piano editoriale per i Social Media?

Un piano di social media marketing è l’insieme di tutte le azioni che si intende intraprendere e degli obiettivi che si vogliono raggiungere per la propria realtà sui social.

Più si è specifici nella definizione del piano, più efficace sarà la sua realizzazione. Si deve essere concisi e non far diventare la strategia social così restrittiva da essere inapplicabile.

Stabilire gli obiettivi da raggiungere

Cercate di prefiggervi sempre obiettivi specifici, misurabili, raggiungibili, rilevanti e con un limite di tempo ben definito.

Il modo più semplice per avviare un piano di social media marketing è fissare almeno tre obiettivi.

Caratteristiche fondamentali di un obiettivo (S.M.A.R.T.) di un piano editoriale per i social
Caratteristiche fondamentali di un obiettivo (S.M.A.R.T.) di un piano editoriale per i social

Verificare i risultati raggiunti sui social

Prima di stabilire il piano editoriale bisogna valutare che uso è stato fatto dei canali social e i relativi risultati ottenuti.

Cercate di capire che tipo di utenti seguono l’attività sui social e quali piattaforme social usa il pubblico potenziale, infine confrontate la vostra attività sui social con la concorrenza.

Spia, ispirati e migliore il piano editoriale per i social

Uno dei principali motivi per utilizzare i social network è che i potenziali clienti li stanno già usando, come del resto anche la concorrenza. Quindi prendete ispirazione da quest’ultima e da chi si è già affermato nel vostro settore per capire che tipo di informazioni e contenuti attira gli utenti.

Poi anche gli stessi utenti possono essere un’ulteriore fonte di ispirazione, non solo per i contenuti che condividono, ma anche per come scrivono i loro post, i commenti e i messaggi (il linguaggio usato insomma).

Creare un calendario e un piano editoriale per i social

Utilizzare contenuti di qualità è fondamentale per avere successo sui social. Il piano editoriale dovrebbe includere un piano marketing relativo ai contenuti (strategie per la creazione e la gestione dei contenuti e un calendario editoriale).

Il piano editoriale deve aiutarvi a rispondere a:

  • Che tipo di contenuti pubblicare e promuovere attraverso i social
  • Con che frequenza pubblicare
  • Il tipo di pubblico previsto per ogni categoria di contenuto
  • Chi si occuperà di crearli
  • Come promuoverli

In un calendario editoriale si elencano le date e gli orari di pubblicazione dei post, createlo e quindi programmate già i messaggi in anticipo, anziché aggiornare i profili costantemente e senza una strategia ben specifica. In ogni caso è necessario curare la forma, il tono e il linguaggio usato dello scritto.

La spontaneità va riservata all’engagement e all’assistenza clienti. Inoltre, il tuo calendario editoriale deve riflettere l’obiettivo assegnata a ogni profilo social.

Stabilire una matrice per determinare che percentuale di contenuti riservare a un determinato profilo, per esempio:

  • 50% dei contenuti viene ripreso dal blog
  • 25% dei contenuti deve arrivare da altre fonti
  • 20% dei contenuti servirà a sviluppare successivamente i contenuti aziendali
  • 5% dei contenuti deve riguardare le risorse umane e la cultura aziendale

Se non si è sicuri di come suddividere le risorse, vi consiglio di seguire la cosiddetta “Regola dei terzi”:

  • il primo terzo, se pur scontato, promuove l’azienda/marchio (converte i lettori e genera profitti)
  • il secondo terzo con contenuti evocativi e che condividono idee e storie dei leader di settore o di aziende simili alla vostra
  • l’ultimo terzo basatelo sulle interazioni personali e sulla creazione del brand.

Mai perdere date importanti

Per il brand è importante celebrare l’ #HamburgerDay? O magari l’uscita della nuova stagione di Stranger Things? Molto probabilmente no, ma di certo queste occasioni sono un modo molto valido per ravvivare i contenuti e restare sull’onda dei trend popolari.

Un calendario dei contenuti per i social media può aiutarti a tenere traccia di tutte le ricorrenze social (senza dimenticare ovviamente le festività più “tradizionali”, come San Valentino, Natale, Capodanno e così via).

Mantenere una programmazione costante

Condividere contenuti in maniera costante è ottimo per far crescere (e mantenere) il numero di follower, non solo su Instagram ma su tutte le piattaforme social.

È improbabile che nuovi utenti decidano di seguire la vostra realtà se l’ultimo post pubblicato risale a 2 mesi fa.

Ma ricordate che è sempre meglio puntare sulla qualità che sulla quantità!

conclusioni

Sebbene questo sia una fase di sola pianificazione della comunicazione social, sia il piano che il calendario editoriale sono elementi essenziali per una comunicazione efficace e completa.

Ora mettetevi all’opera… let’s work!